Tipologia : Itinerari Turistici G3

Da un punto di vista paesaggistico l’area presenta motivi di straordinario interesse con grandi masse calcaree profondamente incise dall’azione dell’acqua che scioglie il carbonato di calcio presente nelle rocce formando doline, grotte, inghiottitoi e che scorre talvolta tra pareti strettissime e ripide.

La vegetazione presente è assai varia con presenza di boschi misti di caducifoglie, macchia mediterranea nei versanti più soleggiati, vegetazione rupicola ancora in parte da studiare e formazioni a leccio nelle pareti rocciose. Il paesaggio agricolo circostante è caratterizzato da un mosaico di siepi, macchie, pascoli e coltivi sapientemente realizzato dall’uomo in un lavoro plurisecolare.

Nel medioevo la zona rientrava nel dominio degli Aldobrandeschi, di pertinenza dei quali erano i principali castelli (Roccalbegna, Triana, Cana) che ancora adesso caratterizzano il paesaggio architettonico dei dintorni. Di grande e suggestiva dignità urbana è dotato l’abitato di impianto medioevale e rinascimentale di Roccalbegna, dominato da una rocca posta su una pendice calcarea. Interessante anche la Chiesa romanico-gotica dei Santi Pietro e Paolo con all’interno opere di Ambrogio Lorenzetti.

Luoghi da vedere

  1. Cana
  2. Santa Caterina
  3. Roccalbegna
  4. Speroni rocciosi
  5. Riserva naturale Pesciniello
  6. Castello di Triana

GeoPaesaggio "Alta valle dell'Albegna e del Fiora"