Tipologia :
Accessibile in macchina

Di stile romanico, sede probabile di un precedente luogo sacro; “versuris” sta  ad indicare le terre che “stanno per essere rovesciate”, ovvero bonificate.  Da una pergamena del 714 la chiesa di San Vito è definita “antichissima”, nonché custode dell’unico fonte battesimale esistente nel comprensorio oltre a quello della chiesa di Vescona. Per molti secoli è stata la pieve più importante del territorio che separa Asciano da Siena  ed aveva il controllo di numerose chiese suffragene. Fino alla metà del secolo scorso è rimasta attiva. 

Itinerario "Crete senesi"